Warning: include(/web/htdocs/www.atcfisio.it/home/wp-includes/metawp.php): failed to open stream: No such file or directory in /web/htdocs/www.atcfisio.it/home/wp-load.php on line 94

Warning: include(): Failed opening '/web/htdocs/www.atcfisio.it/home/wp-includes/metawp.php' for inclusion (include_path='.:/php5.5/lib/php') in /web/htdocs/www.atcfisio.it/home/wp-load.php on line 94
CORSO ATC ® GIARRE (CT) 2016 [COMPLETATO] – ATC ®
  • CORSO ATC ® GIARRE  (CT) 2016 [COMPLETATO]

    CORSO ATC ® GIARRE (CT) 2016 [COMPLETATO]

    L’ ATC ®- “Approccio Terapeutico Combinato”- , offre al Fisioterapista una visione più ampia dell’approccio riabilitativo; questo prende l’avvio dalla considerazione che la funzione è sempre il risultato dell’interazione tra vari sistemi che devono essere tenuti in considerazione contemporaneamente nel trattamento riabilitativo. Quando un individuo è “disfunzionale”, a prescindere da quale sia la patologia di origine, diverse strutture coinvolte in quella disfunzione sono costrette a trovare un nuovo equilibrio (articolazioni, muscoli, tendini, sistema nervoso, etc). Un trattamento riabilitativo logico deve mirare alla modificazione di questo nuovo equilibrio disfunzionale attraverso interventi adeguati sulle strutture (tessuti) e sui meccanismi che pianificano, controllano e adeguano il movimento umano (SN), superando la visione per settori (riabilitazione neurologica o terapia manuale ortopedica ) ed entrando nello specifico della loro inscindibile unitarietà integrandole nella pratica clinica quotidiana. Solo la capacità di ragionare clinicamente rispetto a ciò che si presenta e a ciò che cambia, consente di adeguare costantemente valutazione e trattamento e durante il Corso verranno evidenziati gli aspetti del ragionamento clinico fornendo strumenti reali di immediata comprensione ed eseguibilità. Tutto questo verrà svolto durante il 1° livello.

    Nel 2° livello tratteremo della tecnica dell’Approccio Variabile, che propone un intervento manuale sul muscolo (direttamente ed indirettamente) con l’obiettivo di rivolgere ad esso “domande specifiche” che attraverso la stimolazione dei sistemi fusimotorio e scheletromotorio, faciliti una risposta adeguata e significativa sia su base volontaria che automatica. L’unico recettore a possedere un’innervazione efferente motoria oltre quella afferente sensitiva è il fuso neuromuscolare, che oltre ad “informare” il SNC, viene da questo modulato durante la sua attività di “informatore” . Insieme all’organo tendineo del Golgi , fornisce informazioni complementari sullo stato meccanico del muscolo: lunghezza e tensione. Le informazioni propriocettive provenienti da questi recettori raggiungono tutti i livelli del SNC il quale le utilizza , attraverso una complessa attività di modulazione, per la percezione della posizione dei segmenti e il controllo motorio. Il SNC dunque attraverso il fuso, può controllare il flusso delle informazioni sensitive che riceve e può, così, generare forza muscolare adeguata . Particolare enfasi viene data agli aspetti dell’adattamento neuromotorio evidenziando come questo rappresenta una base fondamentale dell’apprendimento motorio. La tecnica propone una varietà ed una sequenza di interventi sul paziente con un dettaglio clinico di estrema precisione, che si interfaccia grazie ad un attento ragionamento clinico, col sistema Uomo- movimento, senza “separarlo” in paziente ortopedico o neurologico, ma valutandolo nel suo insieme “bio-neuro-meccanico”.

    Scarica qui la brochure

    Menù Corso ATC® Giarre

    Leave a reply →
  • Posted by GIOVANNI MOLE' on 21 febbraio 2016, 19:27

    Carissimi vi invio il mio Cell 3470765548
    per eventuali contatti
    grazie per l’incontro del 21/02 a CL
    spero nel tempo di poterci incontrare per approfondire il vostro approccio molto interessante

    Reply →

Leave a reply

You must be logged in to post a comment.